sabato 24 maggio 2014

Biancaneve




La mia Biancaneve si ispira, nei colori e nell'abito, alla fiaba originale e scritta dai fratelli Grimm.
La prima edizione fu del 1812 e l'ultima (la settima) rivista nel 1857 per favorire critica e pubblico,
e che poi è quella giunta fino ai nostri giorni.
 Qui potete leggere l'interessante confronto delle modifiche apportate nelle due edizioni. 





Fonte Wikipedia. Biancaneve vagante nel bosco. Illustrazione di Franz Jüttner

Fonte Wikipedia. Biancaneve vagante nel bosco. Illustrazione di Franz Jüttner
 

In entrambe le edizioni nella prima parte della storia,
viene descritto il motivo per cui Biancaneve nasce bianca come la neve,
rossa come il sangue e nera come l'ebano.





...un giorno, mentre fiocchi di neve cadevano dal cielo come bianche piume,
 una regina cuciva accanto ad una finestra dalla cornice d'ebano. 
Si punge un dito e guardando il sangue caduto sul terreno innevato, 
 desidera avere un figlio con i capelli scuri come l’ebano della finestra, 
la pelle bianca come la neve e le labbra rosse come il sangue; 
dopo qualche tempo la regina ebbe una bambina, alla quale darà il nome Biancaneve.

Sono questi, il bianco, il rosso e il nero i colori che ho deciso di usare per la sua personalizzazione;
non vi aspettate, quindi, i colori sgargianti che la Disney propose 80 anni dopo
per seguire i canoni estetici del periodo e a cui tutti noi siamo abituati.

Con questo non voglio dire che la versione Disney degli anni'30 mi dispiaccia, anzi,
l'adoravo da bambina ed è impossibile non amarla ancora oggi,
ma è solo una mia scelta personale perché, così facendo, mi sono lasciata
  spingere dalle sensazioni che la fiaba mi ha trasmesso
e ho potuto dare così una mia libera interpretazione.

Spero vi piaccia!



 

BIANCO è l'abito in cotone lucido e tulle,
 arricchito da un pizzo vintage e leggermente ingiallito dal tempo...




NERI sono i capelli e ROSSE sono la passamaneria che decora il bustino dell'abito,
la fascetta nei capelli, le labbra, le guance...








e, infine, avrete notato che non poteva non essere ROSSA anche la mela avvelenata..















Con questa creazione partecipo al "Creative Party. 12 fiabe in cerca d'autore" 
da un'idea di Bogomilla (Bogomilla Hopp Kids).



Ogni mese le blogger creative dovranno realizzare una creazione a piacere
prendendo ispirazione dal racconto proposto.




46 commenti:

  1. Ciao Lisa, davvero deliziosa. Buona domenica. ;) NI

    RispondiElimina
  2. Splendida la bambola e anche il quadretto!!! Potresti aggiungere il mio blog? Partecipo anch'io. Io sono Serena di http://fantasyjewellery1.blogspot.it.

    RispondiElimina
  3. Che bella questa composizione, mi piace il fatto che tu abbia utilizzato i tre colori predominanti della fiaba originale, La bambola è splendida, mi piace poi che la mela sia tutta rossa ma abbia un lato scuro, credo che l'abbia presentata così perchè è una mela di cui non fidarsi giusto?

    Antonella
    www.onceadisney.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Antonella, volevo che si intuisse una goccia di veleno su un lato della mela...

      Elimina
  4. Bellissima ... Complimenti!

    RispondiElimina
  5. Bellissima interpretazione di una fiaba tanto amata
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia, mi piace tutto! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. Che spettacolo la tua Biancaneve!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' diversa da come la immaginiamo di solito, sono felice ti sia piaciuta!

      Elimina
  8. Lisa ma è bellissima! non solo lei ma anche il quadro e la mela...e le foto!!!
    Bogomilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bogomilla, con le foto questa volta mi sono proprio divertita, volevo far risaltare il rosso sul bianco e il risultato mi piace! Per il quadretto mi ci vorrebbe un bel corso di calligrafia! :)

      Elimina
  9. una biancaneve molto anni 20!! bellissima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adoro la moda di quegli anni! Grazie Emanuela!

      Elimina
  10. Hai fatto un lavoro perfetto! La tua Biancaneve mi piace tantissimo e pure la selezione cromatica...per non parlare delle foto, del taglio che hai voluto...brava, brava, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mirò, sono felice ti siano piaciute!

      Elimina
  11. Candida e leggera come un fiocco di neve. Brava!

    RispondiElimina
  12. che belle e sapientemente benfatte le tue Piccole cose!!??
    il mio link http://letturesenzatempo.blogspot.it/2014/05/il-contest-di-di-bogomilla-hopp-kids.html#

    che ho inserito un po' tardi nelle lista di Maggio ma problemi alla linea adsl mi hanno impedito di aggiornare prima !!!
    comunque il link del blog è sempre lo stesso http://letturesenzatempo.blogspot.it/
    buona settimana
    simonetta che finisce di visitare i blog delle altre partecipanti lasciando un commento

    RispondiElimina
  13. che splendore! ❤ e che vestito meraviglioso... le maniche a sbuffo sono adorabili!

    RispondiElimina
  14. Fantastica la tua Biancaneve!!!! Bellissimo tutto e il particolare della piccola mela lo trovo adorabile!!!! Davvero complimenti sei bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, sono felice ti sia piaciuta :)

      Elimina
  15. è stato amore a prima vista...sono innamorata della tua Biancaneve... bianca, bianca...proprio come la immagino da quando ero piccola!!! ciao da Ami

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da piccola non ricordo di aver mai letto la fiaba di Biancaneve, nei miei ricordi c'è la versione Disney, con abito giallo e blu!

      Elimina
  16. Non ricordavo la versione originale e ti ringrazio per averla riportata alla luce. Come sempre adoro le tue bambole e le tue interpretazioni, e questa in particolar modo perchè non è per niente scontata!
    complimenti

    Frà

    RispondiElimina
  17. Che bella quella bambola e che pazienza per crearla.
    Complimenti
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna! La pazienza non mi manca...ma quando mi pungo con l'ago, e capita spesso vissa la mia fissazione per le cose piccole, meglio non starmi attorno! :)

      Elimina
  18. Lisa, apprezzo la tua idea di prendere spunto dall'origine della fiaba, la reale immagine!
    E questa tua bambolina è veramente bella, piena di particolari e dettagli curatissimi......complimenti!
    A presto, Francesca

    RispondiElimina
  19. Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti...arrivo da te!!!

      Elimina
  20. Non mi piace sempre leggere prima i commenti delle altre.. non che io non lo faccia .. ma questa volta voglio commentare prima di leggerli.. a costo di ripetermi! Voglio dirti che la tua cenerentola la trovo piena di fascino.. un pò timida per alcuni versi ma elegante proprio in stile Piccole cose.. cose fatte con il cuore.. si vede!!
    Sono felicissima di aver acquistato cenerentola.. non vedo l'ora di riceverla!! :-)
    Ro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa i tuoi commenti mi fanno sempre piacere e sono strafelice che la Cenerentola arrivi alla tua dolcissima Medy! Spero le piaccia!
      Un abbraccio!

      Elimina
  21. In effetti, quando si pensa a Biancaneve, la si collega subito ai 7 nani, senza sapere l'origine del suo nome e l'inizio della storia!!!
    Anche io l'ho riscoperta di recente, rileggendo al mio piccolo un'edizione di "Gino Conte".... illustrazioni bellissime!!!
    Così ben pensato di nominarti per un premio sul mio blog, trovi tutto qui http://elisabettagrafica.blogspot.it/2014/05/ho-vinto-il-liebster-award.html
    spero ti faccia piacere!!!

    RispondiElimina
  22. La tua bambola è dolcissima... i dettagli sono davvero belli e delicati,sei stata bravissima Lisa:) Un bacione

    RispondiElimina
  23. Anch'io trovo interessante l'idea di ispirarti alla fiaba originale. Cercare la fonte è sempre importante e ci aiuta a capire bene i significati più profondi. La tua Biancaneve mi comunica la bellezza del cuore e il bisogno di vivere i nostri valori con pulizia e coraggio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...