sabato 7 febbraio 2015

Perché amo CasaFacile?

Ve e lo dico così, contando da 1 a 30...
 (tempo di lettura necessari almeno 60 secondi - andata e ritorno)




Ho acquistato una delle mie riviste preferite, anzi la mia preferita: quella con tanti 
spunti e idee per riordinare la casa e che non vedo l'ora di leggere, ma sono già le due di notte e, 
dopo aver impostato l'ora alle tre mie quattro sveglie, crollo per il sonno 
dopo soli cinque lunghi interminabili sbadigli.
Mi sveglo alle sei del mattino, mi strofino gli occhi sette volte di seguito,
 prendo la rivista sul comodino e preparo la colazione, a pagina otto c'è la ricetta dei biscotti,
bastano nove etti di farina e dieci uova: biscotti pronti in soli undici minuti!




Infilo la rivista in borsa e mi dirigo per dodici volte verso il parcheggio dopo aver dimenticato
per tredici volte le chiavi della vecchia macchina che parte solo dopo quattordici tentativi.
Domani è il compleanno di mio marito, siamo sposati da quindici anni (o forse più?), 
così mi fermo prima al supermercato, mi servono gli ingredienti necessari per preparare sedici torte
per i diciassette invitati: è sempre meglio abbondare, metti che si aggiunge qualcuno all'ultimo...




C'è ancora un po' di tempo per fare un salto nel mio negozio di stoffe preferito,
ne voglio acquistare diciotto a pois e diciannove rigate,
e anche venti rocchetti di filo coordinati e ventuno cerniere
(nella mia craft room mancano sempre quando servono).  
Alla cassa c'è una fila di ventidue persone.
Mi chiedo cosa ci facciano tutti qui...proprio oggi che sono di corsa...




Arrivo in ufficio con ventritre minuti di ritardo. I miei ventiquattro capi mi stanno aspettando 
per vedere i venticinque progetti che ho preparato ventisei giorni prima, 
ma che ho dimenticato a casa già ventisette volte. 
Me lo dico sempre che devo segnarmi tutto in agenda...




Esco dall'ufficio dopo aver salutato ventotto volte i miei ventinove colleghi 
e raggiungo il parcheggio con trenta macchine parcheggiate, ma ce ne sono solo ventinove
perché la mia non c'è più: me l'hanno già rubata ventotto volte!
Corro di corsa alla fermata del bus per prendere il numero ventisette, ma è appena passato, 
così decido di prendere il numero ventisei che ci impiega il doppio del tempo.
Fuori dal finestrino la giornata è buia e grigia...quando arriverà la primavera?




 Dopo venticinque fermate arrivo finalmente a casa.
Ho ancora ventiquattro minuti di tempo prima che mio marito rientri a casa
 e ventritre mila cose ancora da fare. Il frigo è vuoto così preparo la cena con ventidue piselli 
e ventuno cavoletti surgelati. Apparecchio la tavola con la tovaglia degli anni venti  
che mia nonna mi ha regalato quando avevo diciannove anni. 
Forse serve un cambio di stile!




Poi mi ricordo del bucato da stendere. La lavatrice è impostata con il programma numero diciotto,
quello per i capi bianchi con prelavaggio, ma mi accorgo che tra il bucato
 c'erano anche diciassette calzini rossi. Stendo in fila per sedici
i calzini e le quindici mutande diventate rosse. Se solo fossi più ordinata...




In lontananza quattordici lampi annunciano che tra tredici secondi pioverà:
meglio far uscire il cane in giardino per la solita passeggiata di dodici minuti.
All'improvviso suona il campanello dell'ingresso principale per undici volte. 
È mio marito che non trova nessuna delle dieci chiavi di casa e aspetta fuori dalla porta 
sotto nove litri di pioggia. Perché non prende mai l'ombrello? 
Forse dovrei riordinare anche l'ingresso...




Alle otto ci riuniamo a tavola per la cena, mangiamo tutto in sette veloci bocconi. 
Fuori c'è ancora il temporale e per sei volte va via la luce. Accendiamo cinque candele 
e per quattro minuti ci guardiamo in faccia senza dire niente: 
che giornata...forse è meglio andare a dormire!




Finalmente a letto riprendo la mia rivista preferita da dove l'avevo lasciata, 
mi mancano le ultime tre pagine da leggere e penso: 
"ancora due giorni e poi si va in vacanza...portiamo anche il cane...




un momento! Dov'è il cane?

________________________________________________________________________________


 Pubblicazione ai fini della partecipazione e selezione al concorso 
indetto da CasaFacile
#mycasafacile 

Le foto di questo post sono mie originali.
- Foto dell'appendiabiti con barattolo porta chiavi,
- immagini fotografate dalle pagine della rivista CasaFacile
(CasaFacile Novembre 2014, CasaFacile Dicembre 2014,
Allegato CasaFacile Décor Natale 2014, Allegato CasaFacile Décor estate 2013, 
Allegato VerdeFacile settembre 2013, Allegato CasaFacile by Mollie Makes 2013)



6 commenti:

  1. troppo carino questo post, Lisa!! spero vinca tu :-)

    RispondiElimina
  2. Uuuu, troppo bello questo racconto andata e ritorno !!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Lisa. Com'è che non ti seguivo? Mistero! Ti faccio il mio in bocca al lupo per il concorso e i complimenti per la simpatia del tuo post :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei la benvenuta! In bocca al lupo anche a te!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...