mercoledì 11 marzo 2015

DIY IMpossible. Riuso creativo del pizzo di plastica. Vaso per piante e talee

L'oggetto Im possible di oggi è il centrino di pizzo plastificato.



Il centrino di pizzo plastificato non è proprio il massimo dell'eleganza se usato come tale,
però, sorprendente ma vero, è un materiale davvero versatile e utilissimo
per molti altri usi, inoltre, trovo che si possano realizzare degli oggetti creativi
davvero molto belli e originali.
L'anno scorso, per esempio, ho realizzato un'intera collezione di cerchietti e borsellini
da cerimonia per le piccole festeggiate!




Oggi, invece, come avrai letto in apertura, ti racconto come realizzare un originale vaso
 per fiori recisipiante acquatiche talee.

Bello no? Io lo trovo persino elegante e raffinato!






Cosa serve:
- per un vaso di circa 20x20cm servirà un pizzo plastificato di circa 20x40 cm
(o della misura che preferisci, ma ti consiglio comunque non troppo grande)
Il pizzo lo trovi in ferramenta o nei negozi per il fai da te, viene venduto al metro.
Scegline uno abbastanza rigido, il vaso non dovrà afflosciarsi!
- un sacchetto di plastica per congelare gli alimenti in misura simile
(verificare attentamente che non sia bucato o danneggiato)
-filo per cucire a macchina
- macchina da cucire

Come si fa:
Piega a metà il pizzo dritto contro dritto. La piega dovrà corrispondere alla base del vaso.




Cuci a macchina i due lati aperti lasciando un bordo di almeno 1cm per lato.
Piega i due angoli inferiori perpendicolarmente alla base ricavando un triangolo


la cucitura in foto corrisponde a quella del lato del sacchetto


e poi cuci perpendicolarmente in corrispondenza della base del triangolo
come nella foto qui sotto. Otterrai una sorta di sacchetto.




Prendi il sacchetto per congelare, taglia la parte superiore in eccesso,
(dovrà essere leggermente più piccolo del sacchetto di pizzo) e rivoltalo al rovescio,
inserisci al suo interno il sacchetto di pizzo appena realizzato (devono essere entrambi al rovescio)




Unisci cucendo insieme i bordi superiori.




Rivolta il tutto, riempi per circa un terzo (non di più!) con acqua e inserisci le tue piantine.
Le trasparenze del pizzo e dell'acqua creano un effetto di luci e ombre molto delicato
e suggestivo, ma è perfetto da usare anche come sottovaso per qualunque tipo di pianta.










La prossima settimana ti mostrerò come ho utilizzato il pizzo di plastica
per realizzare dei sacchetti di stoffa portauova...magia? Seguimi e lo scoprirai!



Un commento sarà gradito!

8 commenti:

  1. Be', sono idee carinissime! Quella del vaso è ottima per decorare un tavolino da esterni, perchè pratica e resistente a pioggia e polvere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo! E si lava con facilità ;)

      Elimina
  2. Idea geniale ed elegante! Complimenti!!

    RispondiElimina
  3. Che idea fantasiosa! Bellissimo progetto
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  4. che bella idea! è proprio vero che il materiale conta poco, l'importante è l'uso che se fa!
    lori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! È il bello di sperimentare materiali sempre diversi: è così che nascono oggetti originali e inaspettati!

      Elimina
  5. L'idea del vaso è davvero bella e raffinata! Ma anche gli altri progetti non scherzano... quella tela si presta bene per tanti progetti, meno che per l'uso per cui è stata pensata ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...